bianca copertina
bianca quantra di copertina
Bianca

di Bart Moeyaert
pp. 144
f.to 14×21

Bianca ha dodici anni ed è sempre scontrosa, arrabbiata, intrattabile. E nessuno riesce davvero a capire i suoi silenzi e i suoi pensieri. O meglio, questo è quello che crede bianca.
Ma poi, un pomeriggio, bianca si ritrova in casa la protagonista della sua serie Tv preferita. Vedere una famosa attrice nella vita di tutti i giorni, fa capire a Bianca che si può imparare a mettersi nei panni degli altri.
Perché nessuno, alla fine, chiede scusa per caso.

Un libro nitido e potente, che nello spazio di un pomeriggio, e nel racconto di cose normali e quotidiane, sa portare la tensione emotiva al limite massimo, per poi scioglierla grazie alla forza degli affetti, e alla capacità tutta umana, di ascoltarsi e volersi bene.

Bart Moeyaert è l’ALMA 2019 (Astrid Lindgren Memoria Award) ovvero il premio Nobel della letteratura per ragazzi. È tra i più importanti scrittori fiamminghi contemporanei, tradotto in tutto il mondo. Con Sinnos ha già pubblicato Il Club della via lattea, finalista al Premio Cento 2018, e Mangia la foglia (2018).

“Bart Moeyaert descrive le relazioni al culmine della crisi con una immediatezza cinematografica, mentre la sua complessità narrativa suggerisce vie nuove da seguire. L’illuminante lavoro di Bart Moeyaert sottolinea il fatto che i libri per bambini e ragazzi hanno un proprio posto di rilievo nella letteratura mondiale.”

http://alma.se/en/Press/News/News/2019/Laureate-2019/


13,00 Aggiungi al carrello
Celestiale
Celestiale
Celestiale

di Francesca Bonafini
pp. 160
f.to 14×21

Maddalena frequenta la seconda media: le piace il Portogallo, la musica dei Madredeus, uscire con le amiche e le piace soprattutto Fabrizio Fiorini che va al liceo ed è, come dice lei, celestiale! Una storia per i coraggiosi che non temono l’amore.

Dalla rassegna stampa

12,00 Aggiungi al carrello
La figlia dell’assassina
La figlia dell’assassina

di Giuliana Facchini
pp. 144
f.to 14×21

Rachele Clarke è stanca di aspettare che tutto torni come prima, che le cose si aggiustino, che si possa parlare ancora di futuro.
Ogni notte, Rachele si arrampica sulla grande quercia del giardino, lontana dallo sguardo di tutti.
In basso ci sono gli altri ragazzi, incuriositi da lei, che è strana, solitaria e figlia di un’assassina; ma ci sono anche suo padre e suo fratello, che a lei si appoggiano e la vedono solida e responsabile.
Ma Rachele non vuole essere come la vedono gli altri. Rachele vuole solo essere Rachele.

Dalla rassegna Stampa

13,00 Aggiungi al carrello
Sette rose per Rachel
Sette rose per Rachel

di Marie-Christophe Ruata-Arn
pp. 224
f.to 14×21

Elena sta per compiere diciotto anni. È bella, caparbia, viziatissima. Anzichè stare a Ginevra col suo fidanzato dj, è costretta a seguire sua madre in Italia, tra risaie e zanzare: bisogna sistemare la casa di sua nonna, morta da più di un anno. La vecchia casa però non è affatto vuota. Forse c’è un fantasma, di sicuro ci sono storie, dicerie, misteri. In soli nove giorni, pieni di caldo, emozioni, scoperte piccole e grandi, Elena dovrà capire che cos’è davvero l’amore e che cosa vuol dire diventare grandi.

Dalla rassegna stampa

13,00 Aggiungi al carrello