Pesi Massimi: facciamolo leggere non solo ai ragazzi

pubblicato in: Eventi | 0

Non è mai troppo tardi per imparare. Leggere – anche una graphic novel – è senz’altro d’aiuto per pensare, ragionare e non rimanere nella buia ignoranza.

Razza bianca. L’ignoranza, così come la legge, non  dovrebbe essere ammessa per chi pretende di amministrare e governare.

Se quell’articolo 3 della Costituzione cita il termine “razza” dobbiamo essere consapevoli del contesto storico in cui la nostra Costituzione è stata scritta. Da tempo il dibattito è aperto  tra esperti e cittadini e recentemente è stato pubblicato un appello promosso dall’Istituto Italiano di Antropologia che chiede di eliminare il termine “razza” da quell’articolo.

Certo è che di razzismo e di razze purtroppo si parla ancora, ancora ci sono persone che ritengono di dover preservare la propria “razza”, minacciata da altre. Si sta facendo crescere la paura dell’altro ed è diventato tema spiacevole di questa campagna elettorale. Il nemico sono un gruppo di persone che sfuggono a povertà e violenze. E non chi evade le tasse e toglie tantissime risorse economiche al nostro paese. Certo perseguire i grandi evasori è molto più difficile che farlo con i migranti!

E facciamo confusione, tanto che il parlamento uscente non è riuscito a comprendere la differenza tra i cittadini italiani di origine straniera, che si sono formati nel nostro paese, parlano la nostra lingua, conoscono le nostre leggi, e chi sta arrivando per mare, rischiando la vita per migliorare la propria esistenza. E non è riuscito a emanare una legge, cosidetta Ius Soli, che sarebbe stato il minimo garantito.

Andiamo avanti, noi, nell’idea che avere cervelli che leggono faccia bene alla democrazia, e allora suggeriamo di leggere a Attilio Fontana, candidato leghista alla presidenza della Regione Lombardia, Pesi Massimi. Così magari scopre anche lui – come il protagonista della storia raccontata da Federico Appel – che si è “dimenticato il cervello a casa”. Che bisogna pensare e conoscere prima di parlare, soprattutto se si pretende di voler governare e amministrare.

Soprattutto facciamolo leggere ai nostri bambini e bambine, ragazzi e ragazze, perchè sappiano riconoscere gli strafalcioni dell’ignoranza. E fermare i razzismi.