Ci siamo messi in gioco: arriva Merlo con le sue carte

pubblicato in: Novità | 0

Ci siamo messi in gioco.

Nella nostra ricerca mancava un progetto rivolto ai più piccoli, che fosse legato ai nostri contenuti. Sì ci sono libri Sinnos dai 3 anni, ma prima? Oltre ad alcuni fortunati libri con cd musicale, volevamo qualcosa di particolare. Sono tanti e molto belli i progetti che vediamo nei cataloghi degli altri editori e quindi la ricerca si fa ancor più difficile. L’incontro con Gloria Francella, avventuto con Papparappa e con Pino ha perso le parole, è stato fondamentale. Questo è tra quegli incontri felici che ci danno forza: la relazione con i nostri autori, lo scambio e la ricerca comune è qualcosa di prezioso, e non è sempre scontata.

Le storie che hanno per protagonista Merlo (Merlo e i colori e Merlo e la merenda) realizzate da Gloria con la cura dei testi di Giulio Fabroni, sono storie che hanno dentro il concetto che insieme si possono trovare soluzioni. Che l’unione fa la forza. Il valore della partecipazione e della solidarietà è valore che non vogliamo smettere di raccontare.

E poi c’è il gioco. Non nuovo, perché abbiamo madri e padri importanti: a partire da Rodari per arrivare alla necessaria collana Fatatrac “Carte in tavola”. Nel nostro caso ci siamo rivolti ai piccolissimi: due storie puzzle da ricostruire con le carte, da soli o insieme ad un adulto che possa raccontare la storia, leggendola sul retro. Un puzzle classico nel caso di un cofanetto e una composizione in stile domino per l’altro. Ecco qui le composizioni finali:

Si può sbagliare, si può riprovare, si può inventare una nuova situazione. Nelle storie tutto questo può accadere senza far male a nessuno, per ridere e per sorprendersi. Il “nostro” Merlo libera la fantasia e aguzza l’ingegno. E rende evidente il valore dell’amicizia.

E che inizi il gioco, allora!