Federica D’Ascani

Romana, ha scritto numerosissimi romanzi e sceneggiature, spaziando dal fumetto
alla fantascienza, e passando attraverso diversi generi letterari e settori.
Cole Tiger e l’esercito fantasma è la sua opera di esordio per la letteratura dell’infanzia. Nei suoi libri nel catalogo Sinnos, usa il western e il paranormale per parlare di temi ahimè molto vicini a noi.

Vai ai libri

La minaccia degli Sguiscianti
La minaccia degli Sguiscianti

di Federica D’Ascani
immagine di copertina di Paolo Domeniconi
pp. 160
f.to 14×21

Quando a Sun Rain City comincia a nevicare copiosamente e per di più fuori stagione, Xiangu comincia a sospettare che stia accadendo qualcosa di strano.
Quando un meteorite cade alla periferia della città, la ragazza ha la conferma che eventi straordinari stanno per succedere.
E quando infine scopre che i suoi genitori, di notte, divorano la carta dei libri, capisce di trovarsi nel bel mezzo di un incubo. Gli Sguiscianti, esseri alieni simili a innocui piccoli insetti, sono atterrati sulla Terra e non hanno buone intenzioni…
Una storia che gioca con la fantascienza, con l’horror, perfino con il western, per provare a raccontare il mondo di oggi, e i suoi problemi, in modo diverso, unendo l’impegno sociale con il piacere della letteratura di genere.

Scopri l’anteprima del libro: Anteprima “La minaccia degli Sguiscianti”

13,00 Aggiungi al carrello
Cole Tiger e l’esercito fantasma
Cole Tiger e l’esercito fantasma
Cole Tiger e l’esercito fantasma

di Federica D’Ascani
ill. a colori di Veronica Truttero
pp. 128
f.to 16,5×23,5
Cole Tiger e Aquene sono amici per la pelle: lui ha i capelli rossi ed è testardo e coraggioso; lei, che viene da una famiglia di nativi americani, è intelligente e acuta. Insieme scoprono che in città gira uno strano vecchio signore, che passa attraverso i muri con un luccichio perfido negli occhi: è un fantasma e sta cercando proprio Cole e Aquene. Ma perché? Tra ricordi di antiche battaglie e pericoli incombenti, l’avventura ha inizio.

 

13,00 Aggiungi al carrello