I tesori della letteratura sull’isola
I tesori della letteratura sull’isola

di Elena Zizioli
con la collaborazione di Giulia Franchi
pp. 173
f.to 14×21
(2017)

Elena Zizioli, docente di Letteratura per l’infanzia all’Università degli studi Roma Tre, racconta l’esperienza della biblioteca per ragazzi a Lampedusa aperta da IBBY (International Board on Book for Young People). L’intento è quello di accogliere al meglio i minori che arrivano dal mare, ma anche di portare libri ai ragazzi isolani del tutto privi di librerie o biblioteche. Da questo progetto si sviluppano attività diverse di promozione alla lettura, idee, incontri, trasformando Lampedusa in una sorta di laboratorio a cielo aperto.

Dalla rassegna stampa

13,00 Aggiungi al carrello
La strada di Jella. Prima fermata, Monaco
La strada di Jella. Prima fermata, Monaco

di Jella Lepman
traduzione di Ilaria Piperno
pp. 192
f.to 14×21
(2009)

La straordinaria storia di Jella Lepman, fondatrice della Jugendbibliothek e dell’Ibby: una delle vicende culturali più significative del secondo dopoguerra europeo, finalmente pubblicata in Italia.

Scopri la nuova edizione del libro: Un ponte di libri

12,00 Aggiungi al carrello
Pensare le biblioteche
Pensare le biblioteche

a cura di Angela Nuovo, Alberto Petrucciani e Graziano Ruffini

pp. 456

14×21

(2008)

 

Studi e interventi dedicati a Paolo Traniello: trenta specialisti riflettono sulle prospettive attuali della biblioteconomia e della storia delle biblioteche a partire dagli scritti e dagli insegnamenti di Traniello.

40,00 Aggiungi al carrello
Un ponte di libri
Un ponte di libri
Un ponte di libri

di Jella Lepman
cura e traduzione di Anna Patrucco Becchi
pp. 208
f.to 16,5×23,5
(2018)

Jella Lepman è stata una figura fondamentale per la cultura europea e non solo. Nella Germania del secondo dopoguerra, tra macerie materiali e morali, Jella Lepman è stata in grado di capire che i libri per ragazzi, le illustrazioni, l’arte, l’incontro tra bambini, potevano essere uno strumento potentissimo per ricostruire quello che Hitler e la guerra avevano distrutto. In questo libro, uscito per la prima volta nel 1964, Lepman racconta in prima persona la sua avventura straordinaria, tra casse di libri, generali burberi ma non troppo, creatività e impegno.
Quest’edizione si avvale di una nuova traduzione dal tedesco e della cura di Anna Patrucco Becchi, ma anche di foto e materiali d’archivio, per un racconto che unisce la brillantezza di certe commedie sofisticate e la potenza dell’affresco storico.

15,00 Aggiungi al carrello