Seminario Leggere il mondo: nuovi cataloghi per nuovi destini

logoSeminario

LEGGERE IL MONDO: NUOVI CATALOGHI PER NUOVI DESTINI

 Seminario formativo (gratuito)

Dipartimento di Scienze della Formazione Università Roma Tre

con il patrocinio del Laboratorio St.E.L.I. (Storia dell’Educazione e Letteratura per l’infanzia)

Roma, martedì 21 marzo ore 9,15-17,30

Piazza della Repubblica, 10 Roma

imagesDipartimento di Scienze della Formazione – Department of Education

Una giornata di lavoro sui libri da scegliere per raccontare ai bambini e ai ragazzi il mondo che è qui, per affrontare i grandi temi di oggi, attraverso la buona letteratura. E per capire cosa possa servire alla scuola.

Sinnos è partita circa trent’anni fa con una editoria quasi “di servizio” – testimonianza, libri bilingui, fiabe e ricette – e oggi prosegue il mestiere di editore in un paese ancora più ricco di tante tradizioni culturali diverse. I figli di chi era arrivato alla fine degli anni ’80 del secolo scorso, si sono formati nelle nostre scuole, parlano la nostra lingua (e i nostri dialetti) e alcuni di loro sono già padri e madri. Capita sempre più frequentemente di avere una dentista di provenienza iraniana, un postino proveniente dal Congo, un ottico di origini albanesi.

In questo momento storico sta accadendo dell’altro e la parola “Intercultura” – e la richiesta da parte degli insegnanti di strumenti per spiegare il dramma complesso di questi tempi – si sta di nuovo rinnovando. Allo stesso modo tornano libri scritti a doppie mani – un giornalista e uno straniero ad esempio – per raccontare fughe, viaggi, decisioni di esseri umani di tentare il tutto per tutto pur di scappare.

Come risponde la letteratura per ragazzi in Italia? Cosa stanno facendo gli editori? Siamo sicuri di aver di nuovo bisogno di una editoria “di servizio”? Nella nostra scuola, laddove è stato possibile, si è praticato e si pratica lo scambio di tradizioni e lingue. Forse dobbiamo pretendere che a scuola ci siano biblioteche ricche di tanti libri: narrativa, poesia, saggistica, divulgazione, albi illustrati, libri in lingua. Devono esserci libri per comprendere il mondo, capaci di portare con loro temi e valori fondamentali per affrontare l’oggi della nostra infanzia, che possano aprire le porte al pensiero, alle scelte, alla complessità dell’esistenza e luoghi con strumenti tecnologici adeguati e spazi per leggere, incontrarsi, organizzare corsi di lingua, di musica, laboratori teatrali: tutto quello che può accompagnare e sostenere un apprendimento e una formazione a tutto tondo.

Editori, scrittori, insegnanti, esperti, si incontreranno il 21 marzo (inizio di primavera, ma anche inizio del Nuovo Anno per il Calendario Bahai’i a proposito di tradizioni diverse)  per una giornata di lavoro e di confronto all’Università Roma Tre.

Partendo da tre tavoli di confronto in contemporanea: sull’editoria, sulla scuola e sullo sport.

Scuola ed editoria sono i protagonisti naturali di questa giornata di lavoro: abbiamo aggiunto lo sport perché in quella pratica forse si è trovato il modo di abbattere pregiudizi e barriere. Lo sport che – come la lettura – nelle nostre scuole viene considerato poco e male. Ed è sostenuto principalmente, come la lettura, da adulti appassionati e competenti, che si sentono responsabili della formazione delle future generazioni.

Sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

PROGRAMMA COMPLETO DEL SEMINARIO

MODULO_ISCRIZIONE

La giornata di studi è stata realizzata con il contributo del Mibact CIRCOLARE 108/2012 e con il contributo scientifico del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre.